• 4
  • 7
  • 6
  • 2
  • 10
  • 12

 CONFERMATO 

dal 09 al 16 luglio € 1.280

BENVENUTI AL SUD

Soggiorno mare in Cilento con escursioni
 

Tutte le sfumature d’azzurro in un viaggio che racconta il mare, il profumo della salsedine e della macchia mediterranea che avvolgono con la selvaggia bellezza del Cilento, un luogo fuori dai grandi itinerari turistici e proprio per questo autentico e straordinario. Il ritmo delle giornate scandito dal sole e dal mare, la bellezza di fermarsi, di ritrovarsi nei suoi ritmi lenti per godere i profumi di questa terra, la cordialità dei suoi abitanti e il gusto dei prodotti del territorio, che rimangano nel cuore, e che restano come il più bel retrogusto della vacanza.

• 1 GIORNO: POLICASTRO BUSSENTINO ***
Ritrovo dei partecipanti e partenza per il Cilento. Pranzo libero lungo il percorso. In serata, arrivo a Policastro Bussentino, sistemazione, cena e pernottamenti in hotel.
• dal 2 al 7 GIORNO: POLICASTRO BUSSENTINO
Prima colazione, pranzo e cena in hotel. Tempo libero per le escursioni di mezza giornata e per rilassarsi al mare.
• 8 GIORNO: PAESTUM – DEGUSTAZIONE DI MOZZARELLA DI BUFALA ***
Prima colazione in hotel. Trasferimento a Paestum e visita guidata dell’antica città della Magna Grecia sacra a Poseidone ma devota anche a Hera e Atena, come indicano i templi loro dedicati, risalenti al periodo tra VI e V secolo a.C. Proseguimento per un’azienda agrituristica e visita guidata del caseificio e dell’allevamento delle bufale. Tappe della visita saranno la visione della lavorazione della mozzarella e dell’allevamento delle bufale. Pranzo a base di mozzarella di bufala e ricotta. Possibilità di acquistare tipici prodotti caseari. Partenza per il rientro con arrivo previsto in tarda serata.

***Possibilità di effettuare il viaggio A/R in treno Frecciarossa (quota su richiesta)
ESCURSIONI



ESCURSIONE A PALINURO E MARINA DI CAMEROTA

Partenza per Palinuro il cui nome richiama alla mente la figura del nocchiero di Enea, Palinuro appunto, che si innamorò di una splendida fanciulla di nome Kamaratòn (da qui Camerota), inseguendone l’immagine fino in fondo alle scogliere del Capo, che da allora prese il suo nome: Capo Palinuro. Imbarco su motonave per l’escursione al Capo Palinuro. Le grotte di Capo Palinuro, avvolte da leggende e mistero sono uno dei fondali più belli del Mediterraneo. Uno spettacolo unico si aprirà davanti ai vostri occhi nel suo massimo splendore, tra grotte e anfratti che tempestano tutto il capo, sopra e sotto il livello del mare. La Grotta Azzurra, che è la cavità più estesa e più nota di tutto il complesso di grotte si apre sul fianco settentrionale di punta della Quaglia con una entrata triangolare alta 6 metri e larga 10. Essa deve il suo nome e il suo fascino allo spettacolare effetto prodotto dall'azzurro che, provenendo apparentemente dal fondale marino, illumina l'intero ambiente rendendolo irreale e suggestivo. Proseguendo il giro si incontrerà la Grotta del Sangue che deve il suo nome al "sinistro" colore delle pareti interne, caratterizzate da un'impressionante color rosso sangue che, riflettendosi sulla superficie marina, lascia intravedere nelle acque della grotta una sfumatura rossastra. Oltre la punta del Mammone, nella cosiddetta Cala Fetente, si trova la Grotta Sulfurea, massima espressione del fenomeno idrotermale di Capo Palinuro. Il suo fondale e le sue pareti sprigionano vapori di acido solfidrico che danno alla zona il caratteristico odore di zolfo. Continuando l'escursione si ammirerà la Grotta dei Monaci: in questa grotta si vanno sviluppando delle particolari e curiose formazioni stalagmitiche che nel tempo hanno assunto nell'immaginario fantasioso delle persone le sembianze di altrettanti fraticelli avvolti nel saio. La Baia del Buondormire, antica e suggestiva dimora delle sirene, concluderà il nostro straordinario itinerario dove si avrà la possibilità di fare un entusiasmante bagno. Rientro a Palinuro. Proseguimento per Marina di Camerota, incastonata tra promontori rocciosi a strapiombo sul mare, ai piedi di colline disseminate da antiche torri difensive e da estesi uliveti secolari, una delle mete del Cilento più frequentate, preferita dal turismo balneare per la bellezza delle spiagge e per il mare cristallino. Passeggiata nel caratteristico centro cittadino ricco di negozietti, bar e ristoranti. Rientro in hotel.
ESCURSIONE A MARATEA
Partenza per Maratea, “perla” incastonata nel Golfo di Policastro e affacciata sul Mar Tirreno, località dai versatili paesaggi, dagli inebrianti profumi di mare e fiori, che la rivestono in ogni angolo. Passeggiata nell’antico borgo di Maratea, arricchito da portali e viuzze, archi e palazzi settecenteschi, grotte, torri costiere, e, tra le altre, una accogliente e intima piazzetta. L’abitato della “Perla del Tirreno” è sovrastato dal Monte San Biagio, su cui svetta la Statua del Redentore, noto anche come “Cristo di Maratea”, seconda per dimensioni soltanto a quella di Rio de Janeiro. Rientro in hotel.
ESCURSIONE A CASTELLABATE E A SANTA MARIA DI CASTELLABBATE
Partenza per Castellabate, noto per essere stato scelto quale palcoscenico naturale del film “Benvenuti al Sud”. Passeggiata nell’antico borgo di origini medioevali che per la sua bellezza è sito Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La città, situata a circa 300 metri sul livello del mare è caratterizzata da strette viette acciottolate, edifici antichi che nascondono eleganti cortili e terrazze che sanno regalare paesaggi stupendi. Proseguimento per Santa Maria di Castellabate, Suggestiva frazione del comune di Castellabate, Santa Maria di Castellabate collocata nella parte più bassa del paese di Castellabate e affacciata nel Mar Tirreno, Santa Maria non solo rientra interamente all’interno del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ma è anche sede della bellissima Area Marina protetta di Santa Maria di Castellabate. Questa località considerata una vera e propria “perla del Cilento” è famosa per le sue bellissime spiagge. La via principale del centro è Corso Matarazzo, una via pedonale dove ci sono negozi, bar e ristoranti. Il Corso conduce ad una scalinata che porta fino al famoso Porto delle Gatte, una delle zone più suggestive di Santa Maria. Il Porto delle Gatte non è un vero e proprio porto ma più un luogo dove attraccano le imbarcazioni dei pescatori e un’area di ritrovo che ospita sotto le sue arcate degli spazi che un tempo erano usati come magazzini mentre ora sono stati trasformati in bar, ristoranti e pub. Rientro in hotel.
ESCURSIONE ALLA CERTOSA DI PADULA
Partenza per Padula, visita della Certosa, un luogo affascinante, ricco di storia e di intensa spiritualità tanto da essere stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio mondiale dell’Umanità: la Certosa di San Lorenzo o di Padula, la cui costruzione ebbe inizio nel 1306 ma proseguì con varie modifiche per circa 450 anni, uno dei monasteri più grandi al mondo e tra quelli di maggior interesse in Europa per magnificenza architettonica e copiosità di tesori artistici. Rientro in hotel.
ESCURSIONE ALLE GROTTE DI PERTOSA E TEGGIANO
Partenza per le Grotte di Pertosa, un fantastico complesso di cavità carsiche dal rilevante fascino naturalistico che si estende per circa 3000 metri nelle profondità dei Monti Alburni e, al loro interno, si possono percorrere sentieri ricchi di stalattiti e stalagmiti e si può andare in barca lungo il Negro, il fiume sotterraneo che percorre le cavità di Pertosa e che è perfettamente navigabile. Queste grotte, però, hanno anche un altro primato: sono le uniche in Europa in cui si siano conservati i resti di un villaggio a palafitte risalente a 3.500 anni fa. Le prime esplorazioni scientifiche che risalgono alla fine del 1800 dimostrano, infatti, che questa cavità sotterranea fu abitata già intorno al bronzo-medio. Visita delle grotte a bordo di una barca a remi. Proseguimento per Teggiano e visita nel borgo che ha mantenuto ancora oggi intatto il suo aspetto di roccaforte, grazie all’intervento del Principe di Salerno, Antonello Sanseverino, che fece costruire il castello. L’attrattiva principale della città è infatti rappresentata dalle alte mura medievali, che permisero alla città di difendersi dagli attacchi del Re di Napoli, Ferdinando d’Aragona e dal complesso architettonico su cui si fonda l’intero borgo, dalle fattezze medievali e rinascimentali capaci ancora oggi di attrarre migliaia di turisti ogni anno. Sebbene sia un piccolo borgo, Teggiano ha numerose attrazioni. Tra i tanti edifici religiosi, meritano di essere ricordati il convento di S. Francesco del XIV sec. e il Museo diocesano S. Pietro del XII secolo. Rientro in hotel.

Il vostro hotel - HOTEL TORRE OLIVA
Elegante struttura alberghiera immersa in un parco di ulivi direttamente sul mare, vicina al Parco Nazionale del Cilento con le sue naturali spiaggette raggiungibili solo via mare, a 3 km da Policastro e 1500 m da Scario. 160 camere (doppie, triple e quadruple) con servizi privati, telefono, aria condizionata, TV color, minifrigo, safe box e fon. Ampi saloni, ristorante, bar, sala televisione, mini club, negozi vari, lavanderia, parcheggio incustodito all’interno dell’hotel, spiaggia privata di ciottoli, ghiaia e sabbia. L’hotel è dotato di piscina per adulti e piscina per bambini, 2 campi da tennis di cui 1 illuminato, calcetto, pallavolo, ping pong, vela, windsurf, pattini, canoe, bocce, beach volley e barche a motore. Corsi individuali e collettivi di tennis, windsurf, vela, nuoto, aerobica, step, risveglio muscolare e acquagym. Tornei, giochi e serate con intrattenimenti vari, spettacoli e discoteca. Possibilità di alaggio e ancoraggio barche/gommoni.

PRENOTA PRIMA entro il 30 aprile: € 1.240 + q.i.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 1.280 + q.i. 
ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA MEDICO, BAGAGLIO, ANNULLAMENTO, COVID: € 35 
SUPPLEMENTO SINGOLA: € 190
SUPPLEMENTO CAMERA CON TERRAZZINO LATO MONTE: € 95
SUPPLEMENTO CAMERA CON TERRAZZINO LATO MARE: € 185

LA QUOTA COMPRENDE: Autobus GT - Sistemazione in camera economy con trattamento di pensione completa: drink di benvenuto all’arrivo - prima colazione continentale - antipasto al tavolo a pranzo - buffet di zuppe e verdure la sera - un primo ed un secondo con contorno a scelta tra due menù più alternative fisse - frutta e dolce - acqua minerale in bottiglia - servizio in spiaggia e in piscina con un ombrellone e due lettini a camera - intrattenimento musicale serale ed animazione - Pranzo a base di mozzarella - Escursioni come da programma - Escursione in barca a Palinuro - Nostro accompagnatore
LA QUOTA NON COMPRENDE: Ingressi: Certosa di Padula € 8,00 - Grotte di Pertosa € 13,00 - Tassa di soggiorno da pagare in loco € 3,00 per persona al giorno - Ingressi a musei e monumenti - Tutto quanto non specificato alla voce: “La quota comprende” 

• Info del viaggiatore
• Quote di iscrizione
• Partenze e trasferimenti 
Dove prenotare



 VERSIONE PDF  >