• 2
  • 4
  • 6
  • 10
  • 7
  • 12

 IN CONFERMA 

dal 24 al 31 ottobre € 1.190

PERIGORD DA FAVOLA

La Bella e la Bestia Leggende, amori, e “bon vivre” in terra di Francia  

Non un viaggio ma una favola, luoghi incantati, borghi magici dove la Dordogna con le sue acque impetuose gorgoglia e canta; Conques, set della Bella e la Bestia, Domme, la bastide dei templari, Le Puy-en-Velay con la cattedrale UNESCO e la storica Rocamadur con la sua spettacolare falesia. Il sortilegio di Sarlat, per passeggiare nel medioevo, e la cattedrale della preistoria, un itinerario d’autore tra storia, natura e prodotti gourmet assolutamente unico ed imperdibile.

• 1 GIORNO: LE PUY-EN-VELAY
Nella prima mattinata ritrovo dei partecipanti e partenza per la Francia attraversando la Val di Susa e il traforo del Frejus. Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo a Le Puy-en-Velay. Punto di partenza fin dal Medioevo della famosa Via Podiensis, uno dei percorsi per Santiago de Compostela, questa città è un importante luogo di pellegrinaggio, con la sua cattedrale e l'Hôtel-Dieu inseriti nel patrimonio mondiale dell’UNESCO. Visita guidata della città. Costruita ai piedi della Rocca della Corneille, imponente cima vulcanica che domina il centro storico, la Cattedrale di Notre-Dame è una notevole testimonianza dell'arte romanica con influenze carolingie, bizantine e moresche. A questo magnifico edificio dell’XI e XII secolo si accede da pittoresche strade in pendenza che partono dalla città bassa e da un’ampia scalinata di 134 gradini. In cima alla Rocca di Corneille, la statua di Notre-Dame de France, realizzata nel XIX secolo con i cannoni in ghisa della Battaglia di Sivastopoli, offrirà dalla sua piattaforma una splendida vista sui tetti rossi della città. Al termine della visita, sistemazione, cena e pernottamento in hotel.
• 2 GIORNO: ESTAING – BOZOULS – RODEZ
Prima colazione in hotel. Partenza per Estaing, piccolo borgo medievale che riposa all'ombra di un maestoso castello, nel quale si incrociano elementi architettonici in stile romanico, gotico, fiammingo e rinascimentale. Il paese si affaccia sul fiume Lot, ed è particolarmente conosciuto per il ponte che attraversa il corso d'acqua: è infatti patrimonio mondiale dell'UNESCO come una delle vie d'accesso al Cammino di Santiago di Compostela. Proseguimento per Bozouls, Pranzo libero. Proseguimento per Rodez, visita del centro storico caratterizzato dalla bella cattedrale di Notre-Dame, i cui lavori durarono sedici anni e si conclusero nel 1526. La chiesa – lunga 102 metri, larga 36 e alta 30 - rappresenta il principale luogo sacro di matrice cattolica ed è stata dichiarata nel 1862 “monumento storico di Francia”: si tratta di un autentico capolavoro dell’arte gotica, il cui impianto strutturale in pietra arenaria rosa è nobilitato dall’imponente campanile in gotico fiammeggiante alto ben 87 metri, corredato di due torri laterali che sembrano cingere l’intero apparato, costituito all’interno da uno jubé in pietra e stalli in legno di quercia in aggiunta a una cassa d’organo seicentesca. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
• 3 GIORNO: CONQUES – ROCAMADUR – SARLAT
Prima colazione in hotel. Partenza per Conques. Situato alla confluenza di due fiumi, su un pendio a forma di anfiteatro naturale nei pressi della Valle del Lot, il piccolo centro offre un patrimonio ricco di storia, tradizioni e vita culturale. Alla fine del secolo VIII, l’eremita Dadon scelse questo luogo per ritirarsi in solitudine. Nacque così un monastero benedettino, che divenne meta di pellegrinaggio e tappa fondamentale sul Cammino per Santiago di Compostela quando le reliquie di Sainte Foy furono portate da Agen nel 866. Intorno sorse un villaggio, che si è mantenuto intatto nei secoli. Il tesoro di Sainte Foy è tutt’oggi considerato un capolavoro dell’oreficeria medievale, anche per via della presenza della cosiddetta A di Carlomagno: si tratta di un reliquiario donato dall’imperatore a testimonianza della primaria importanza del monastero. Sentirsi in una favola non è mai stato così facile: basta passeggiare per le vie di questo villaggio francese per immergersi in un’atmosfera magica, straordinaria. Conques ha un fascino antico, medievale: le case del paesino rispecchiano appieno quella che è la tradizione e l’essenza medievale: sono infatti fatte interamente di pietra e caratterizzate da facciate in graticcio, proprio come nel celebre cartone Disney “La Bella e la Bestia”, che proprio qui è stato ambientato. Visita guidata del borgo e del complesso abbaziale. Pranzo libero. Proseguimento alla scoperta del Périgord Noir, una delle regioni più affascinanti di Francia, terra di grandi eccellenze, offre il miglior Foie Gras, nonché il tartufo nero più pregiato, delle profumatissime noci e formaggi per palati ricercati. Arrivo a Rocamadur. Arroccata sui fianchi della parete rocciosa che domina il canyon dell’Alzou, la città medioevale di Rocamadour sembra sfidare la legge di gravità: dal dodicesimo secolo le sue torri, le sue case e le sue chiese resistono aggrappate alla roccia, le leggende e i misteri di questo luogo contribuiscono al fascino unico del borgo antico e del castello. La basilica e la cripta di Saint-Amadour sono inserita nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO per l’appartenenza al cammino di Santiago di Compostela. Proseguimento per Sarlat, sistemazione in hotel, cena in ristorante e pernottamento.
• 4 GIORNO: LA ROQUE GAGEAC – DOMME – SARLAT
Prima colazione in hotel. Partenza per La Roque Gageac, insignito del prestigioso riconoscimento di “uno dei borghi più belli di Francia”. Adagiato fra le acque della Dordogne e una falesia, il villaggio è un perfetto esempio della tipica arte case di pietra, coperte da tetti in ardesia, regalano una delle immagini più belle e caratteristiche della Francia. Imbarco e navigazione lungo la Dordogna a bordo di una Gabarre, tipica imbarcazione. Proseguimento per Domme, tipica bastide, sulla sommità di un colle, chiusa tra le sue mura, prigione dei Templari e villaggio sospeso nel tempo. Visita del villaggio a bordo di un simpatico trenino turistico. Pranzo tipico in ristorante. Rientro a Sarlat considerata una delle più belle ed affascinanti località, stupefacente nel suo impianto medievale, offre al visitatore la rara possibilità di respirare un’altra epoca. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.
• 5 GIORNO: GROTTE DI LASCAUX – SAINT-EMILLION – BORDEAUX
Prima colazione in hotel. Partenza per la grotta di Lascaux. Scoperta nel 1940, apparve subito come uno dei maggiori ritrovamenti artistici dell’età paleolitica. Sulle pareti, ma in particolare sul soffitto, sono rappresentati centinaia di animali, dai buoi ai cavalli, dai bisonti agli stambecchi, ecc. Se si considera che queste pitture giunte fino a noi hanno un’età compresa tra i 15.000 e i 20.000 anni, si può ben valutare l’eccezionalità di questi ritrovamenti. Ma se queste pitture sono sopravvissute lo si deve anche ad altre circostanze. Molto probabilmente queste grotte, per effetto di movimenti tellurici o simili, sono rimaste occluse per millenni. Ciò ha determinato una specie di conservazione “sotto vuoto” delle caverne, nelle quali l’assenza delle variazioni climatiche e atmosferiche ha prevenuto il deterioramento delle pitture. Il problema si è invece ripresentato oggi con maggior problematicità: l’accesso e la visita a queste grotte rischia infatti di produrre tutti quei danni che finora sono mancati. Così che si è reso necessario impedire l’ingresso alle grotte. Proseguimento per Saint-Emillion. Delizioso borgo medievale situato nel cuore dei famosi vigneti di Bordeaux, Saint-Emilion è unica nel suo genere per l'importanza delle sue proprietà vinicole, la qualità dei suoi vini e la maestosità della sua architettura e dei suoi monumenti. Sosta in una cantina per la degustazione di vino. Proseguimento per Bordeaux. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
• 6 GIORNO: BORDEAUX – DUNA DEL PILAT
Prima colazione in hotel. Partenza per la Duna del Pilat, considerata la duna più alta d'Europa. Si estende su una superficie larga 500 m da ovest a est e 3 km da nord a sud, di fronte l'Oceano Atlantico. Tempo a disposizione per salire sulla duna e ammirare l’impareggiabile panorama. Rientro a Bordeaux. Pranzo libero. Incontro con la guida e visita del centro storico. Dichiarata nel 2007 patrimonio dell’umanità per via del suo assetto urbano, che conta oltre 350 edifici che sono esempio perfetto dall’architettura classica e neoclassica, questa città vi sorprenderà per la sua bellezza e la sua vivacità. L’elegante place de la Bourse, l’imponente cattedrale di St. André, l’animata place de la Comédie e la bella passeggiata lungo la riva della Garonna sono alcuni degli scorci che Bordeaux sa offrire. Al termine rientro in hotel, cena e pernottamento.
• 7 GIORNO: PERIGUEUX – COLLONGES-LA-ROUGE – CLERMONT-FERRAND
Prima colazione in hotel. Partenza per Perigueux. Capitale del Périgord, Périgueux è una Città d'Arte e di Storia che vanta un importante patrimonio storico, con l'antico centro gallo-romano e la città vecchia medievale e rinascimentale. La cattedrale in stile bizantino di Saint-Front, che sorge sul cammino verso Santiago di Compostela, è stata riconosciuta dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità. Pranzo libero. Proseguimento per Collonges-la-Rouge, borgo medievale classificato fra i Borghi più belli di Francia situato nella regione della Nuova Aquitania. Antica roccaforte dei conti di Turenne, è caratterizzata da edifici in arenaria rossa e tetti in ardesia. Al termine proseguimento per Clermont-Ferrand, capoluogo dell’Alvernia. Sistemazione in hotel per la cena e il pernottamento.
• 8 GIORNO: CLERMONT-FERRAND – ANNECY
Prima colazione in hotel. Passeggiata a Clermont-Ferrand. La città possiede un ricco patrimonio culturale e storico, di cui sono una testimonianza le numerose dimore signorili, come il palazzo di Fontfreyde, palazzo Savaron o il palazzo di Chazerat. Il centro storico vanta anche splendidi edifici religiosi, come la cattedrale di Notre-Dame-de-l'Assomption, opera gotica costruita in pietra lavica nera di Volvic, con splendide vetrate antiche, o la basilica romanica di Notre-Dame-du-Port, riconosciuta dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità, con il suo magnifico coro ornato di capitelli scolpiti e la cripta con la Vergine Nera, che ogni anno richiama numerosi pellegrini. Partenza per Annecy, che con il suo panorama contrastante tra l’acqua dolce del lago e i ripidi pendii delle montagne, è un gioiello nascosto. Annecy possiede il fascino delle città storiche perfettamente conservate, con il suo patrimonio medievale, i suoi canali che si snodano attraverso il centro, il suo castello e il suo famoso lago. Questa affascinante città viene soprannominata anche la Venezia delle Alpi: tra canali, strade acciottolate, case color pastello e architettura medievale, il centro storico di Annecy è pieno di tesori nascosti da scoprire e angoli pittoreschi in cui passeggiare. Tempo libero per una passeggiata e per il pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per il rientro in Italia, previsto in tarda serata.


PRENOTA PRIMA entro il 10 settembre: € 1.150 + q.i.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 1.190 + q.i. 
SUPPLEMENTO SINGOLA: € 245
ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA MEDICO, BAGAGLIO, ANNULLAMENTO, COVID:
 € 35

LA QUOTA COMPRENDE: Autobus GT - Hotel 3/4 stelle - Cene in hotel - Pranzo in ristorante tipico a Domme - Trenino turistico a Domme - Guide locali come da programma - Auricolari per tutta la durata del tour - Nostro accompagnatore
LA QUOTA NON COMPRENDE: Tasse di soggiorno - Ingressi**Cattedrale Le Puy-en-Velay € 3,00 - Cattedrale di Rodez € 7,00 - Tesoro di Sainte Foy € 9,00 - Navigazione sulla Dordogna € 7,00 - Grotte di Lascaux € 12,00 - Bevande ai pasti - Ingressi a musei e monumenti - Tutto quanto non specificato alla voce: “La quota comprende” 
**Soggetto a riconferma

L’evento potrebbe subire modifiche o cancellazioni, indipendenti dalla nostra volontà, a seguito di eventuali sviluppi dell’emergenza Covid-19.

• Info del viaggiatore
• Quote di iscrizione
Partenze e trasferimenti
Dove prenotare



 VERSIONE PDF  >