• 10
  • 2
  • 6
  • 12
  • 7
  • 4

Dal 22 al 25 aprile € 560

PROVENZA E CAMARGUE

Paesaggi di luce tra Aix, Arles, Les Baux, Nimes e Les Saintes Marie de la mer

Dimenticatevi dell’esistenza del tempo e lasciatevi incantare dalla bellezza di questa regione dove il ritmo scorre lento in un mosaico di saline argentate, popolate da fenicotteri rosa e mandrie di tori con i tradizionali gardians . La Provenza è un tripudio di colori abbaglianti e profumi intensi; aggirandovi fra le stradine dalle sfumature dorate che hanno ispirato Van Gogh e hanno fatto innamorare Cezanne, sarete catturati da quell’alchimia di “luce assoluta”, dal frinire delle cicale, e dall’arte del “bon vivre” magici ingredienti di un luogo del cuore

• 1 GIORNO: AIX-EN-PROVENCE – SALON-DE-PROVENCE  
Nella prima mattinata ritrovo dei partecipanti e partenza per la Francia. Arrivo a Aix en Provence, elegante cittadina provenzale dal fascino retrò, capace di stupire i visitatori con i cestini di vimini pieni di lavanda, le botteghe da cui esce il fragrante profumo del pane, i tanti giovani che animano i suoi caffè all’aperto, i colori pastello delle case e le fontane gorgoglianti. Aix-en-Provence possiede tutto lo charme della più profonda Francia del sud con i maestosi palazzi signorili, dai portali scolpiti nella pietra. Il suo centro storico incanta i visitatori con gli odori e sapori della Provenza, fiori, olio ma anche prelibatezze gastronomiche, tra le bancarelle del mercato dei fiori. Pranzo libero. Incontro con la guida e visita di questa antica capitale della Provenza che conserva un eccezionale patrimonio storico e artistico che si manifesta nel Cours Mirabeau, con i suoi eleganti palazzi seicenteschi e le tre fontane monumentali che scandiscono il cammino lungo il corso, nell’Hotel-de-Ville, costruito nel XVII secolo, che oggi fa da sfondo al caratteristico mercato dei fiori, nella Cattedrale St. Sauveur in cui sono incredibilmente rappresentati tutti gli stili architettonici dal V al XVII secolo. Proseguimento per Salon de Provence, la città natale di Nostradamus, celebre per la produzione di olio di oliva e la produzione del sapone di Marsiglia. Visita di un saponificio: il museo ripercorre la storia appassionante del sapone in Provenza, iniziata nel Medioevo, di cui il Saponificio ha conservato le più preziose testimonianze: timbri di legno incisi, attrezzi, prime forme per il sapone, stampini per casse di spedizione, vecchi imballaggi, carte intestate ed assi per lavare. Al termine partenza per Arles, sistemazione, cena e pernottamento in hotel.  
• 2 GIORNO: LES-BAUX-DE-PROVENCE – SAINT-REMY-DE-PROVENCE – ARLES 
Prima colazione in hotel. Partenza per il borgo di Les-Baux-de-Provence, interessante e unico nel suo genere. Questo villaggio fortificato sembra sorgere direttamente sulla pietra bianca che compone la collina sulla quale è arroccato. Fuori dal tempo e sospeso a metà tra storia e leggenda, resta un luogo di sicuro fascino. Incontro con la guida e visita di questo incantevole borgo. Ingresso alle Carrières des Lumières, monumentali cave di calcare che ospitano mostre entusiasmanti e sempre diverse. Le cave furono utilizzate per la costruzione della città di Les Baux e del suo castello, ma nel 1935 il sito chiuse per mancanza di redditività per poi riaprire negli anni ’60 grazie al visionario Jean Cocteau. È dal 1977 che iniziano i primi spettacoli audiovisivi, sfruttando le pareti alte 14 metri e un’area di 7000 mq nei quali sono stati installati 100 videoproiettori e più di 27 altoparlanti creando una vera e propria immersione in un mondo artistico completamente unico. Proseguimento per Saint-Rémy-de-Provence, patria dei maestri cioccolatieri. Tempo libero per il pranzo e per una passeggiata. Rientro ad Arles e visita guidata della città, simbolo della Provenza più autentica, che conserva intatto tutto il fascino e i colori di un tempo perduto ispirando i più celebri quadri di Van Gogh (che qui visse a lungo). Di particolare interesse sono l’Anfiteatro romano, la cattedrale e la Piazza della Repubblica che abbraccia alcuni degli edifici e dei monumenti più importanti della città: l’Hotel de Ville, la chiesa di Sant’Anna e un imponente obelisco egizio costruito in granito. Cena in ristorante. Pernottamento in hotel. 
• 3 GIORNO: NIMES – AIGUES MORTES – SAINTES-MARIES-DE-LA-MER  
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e partenza per Nîmes. Posta al confine tra le colline calcaree delle garrigues e la pianura della Petite Camargue, è una città dal doppio volto: cattolica o protestante, austera ma sfrenata durante la ferias, fiera del suo passato romano ma aperta alla modernità. Visita dell’Arènes, l’anfiteatro romano, e della Maison Carrée, il tempio romano meglio conservato che fu costruito sotto il regno di Augusto. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento alla scoperta della regione della Camargue, piccola porzione di terra ai confini del mare, che sembra un universo parallelo rispetto alla classica Provenza. Una zona selvaggia spazzata dal vento impetuoso e scottata da un sole infuocato, che spacca la terra e accende i colori: potrete ammirare fenicotteri rosa, che camminano leggiadri nell’acqua al tramonto rosso acceso, tori indomiti che pascolano nella brughiera e cavalli bianchi che vivono allo stato brado. La Camargue rapisce il cuore per il carattere duro della sua natura e dei suoi abitanti, ancora profondamente legati a usanze secolari: vedrete anziane signore in abiti tradizionali, guardians (i butteri) col cappello di feltro nero, camicia a fiori e foulard al collo e gitani con la chitarra in mano. Un lembo di terra composto da 75.000 ettari di sabbia, paludi, stagni e risaie, un immenso parco di natura incontaminata, un tripudio di colori e di scorci, in cui l’uomo sembra essere ancora un ospite temporaneo. Sosta nella misteriosa città di Aigues-Mortes, un vero gioiello completamente racchiuso dalle mura e perfettamente conservato. Situato al confine con la Camargue, il paesino si sviluppa in piano, circondato da saline e zone palustri. Da qui, nel 1248, partirono le flotte francesi per dare vita alla settima crociata in Terra Santa. Proseguimento per Saintes-Maries-de-la-Mer, cittadina nel cuore della Camargue che sembra uscita dalla matita di un disegnatore: un piccolo reticolo di case bianche e un lungomare spazzato dal Mistral con spiagge di sabbia chiara. Fulcro del villaggio è la chiesa fortificata delle Sante Marie del Mare, costruita a partire dal IX secolo in puro stile romanico con il compito di proteggere la città dalle incursioni dei pirati saraceni e arabi. La cripta custodisce la statua di Santa Sara, la Vergine Nera, e le reliquie di Sante Marie-Jacobé e Marie-Salomé, rinvenute nella chiesa nel 1448. Durante la festa dei gitani la cripta è immersa in un’atmosfera davvero unica. Cena in ristorante. Al termine rientro in hotel per il pernottamento.  
• 4 GIORNO: AVIGNONE – ORANGE  
Prima colazione in hotel. Partenza per Avignone, la città dei Papi che nel Medioevo conobbe un periodo di splendore. Incontro con la guida e visita della città che, ancora circondata dalle antiche mura, si sviluppò poi nel corso dell’Ottocento, quando furono costruiti il Municipio e il Teatro. Simboli di Avignone restano senza dubbio il celebre Ponte, importantissimo guado per tutta l’epoca medievale e parzialmente crollato nel XVII sec., e il Palazzo dei Papi, imponente roccaforte. Proseguimento per Orange, cittadina che ha conservato splendidamente le testimonianze della dominazione romana con il Teatro Antico e l ’Arco di Trionfo, monumenti protetti dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità. Pranzo libero. Ingresso e visita con audioguida al Teatro Antico. Al termine partenza per il rientro in Italia. Arrivo previsto in serata. 


PRENOTA PRIMA entro il 01 marzo: € 530 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 560
ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA MEDICO, BAGAGLIO, ANNULLAMENTO, COVID:
€ 20
SUPPLEMENTO SINGOLA: € 130

LA QUOTA COMPRENDE: Autobus GT - Pedaggi e Parcheggi - Hotel 3/4 stelle - Cene in hotel come da programma - Cena in ristorante - Guide locali come da programma - Ingresso e visita al saponificio - Auricolari per tutta la durata del tour - Nostro accompagnatore 
LA QUOTA NON COMPRENDE: Tassa di soggiorno - Ingressi**: Carrières des Lumières € 12,00 - Museo de l’Arles Antique € 5,00 - Teatro Antico di Orange € 10,00 - Bevande ai pasti - Ingressi a musei e monumenti - Tutto quanto non specificato alla voce: “La quota comprende” 

***Soggetti a riconferma 

• Info del viaggiatore
Penali di cancellazione
Partenze e trasferimenti 
Dove prenotare



 VERSIONE PDF  >