• 11
  • 1
  • 10
  • 6
  • 5

BRUME FERRARESI

RIPROGRAMMATO 

Ferrara, Rovigo, Delta del Po, Abbazia di Pomposa

• 1 GIORNO: FERRARA – ROVIGO
Nella prima mattinata ritrovo dei partecipanti e partenza per la l’Emilia Romagna. Arrivo a Ferrara, città fondata nell’alto medioevo dagli eserciti di Ravenna e governata dalla nobile famiglia degli Este fino al 1598. Oltre ad essere l’unico grande centro emiliano che non affonda le proprie origini nell’antichità, Ferrara è uno dei quattro capoluoghi di provincia italiani il cui centro storico è rimasto completamente circondato dalle mura. Incontro con la guida e visita della città con il Castello Estense, fortezza difensiva risalente al XIV sec. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento della visita guidata della città con la Cattedrale, costruita a partire dal XII sec, la sua piazza, circondata da edifici di grande interesse storico, la città medievale, Via delle Volte, il ghetto ebraico e Corso Ercole. Trasferimento a Rovigo, capoluogo del Polesine. Sistemazione, cena e pernottamento in hotel.

• 2 GIORNO: ROVIGO – DELTA DEL PO – ABBAZIA DI POMPOSA
Prima colazione in hotel. Tempo libero per una breve passeggiata nel centro storico di Rovigo, città che vanta una storia molto antica e un ricco patrimonio di monumenti, edifici storici, ville e teatri. Partenza per Gorino, imbarco su battello e inizio della navigazione alla scoperta di un territorio di incredibile bellezza paesaggistica, dove ambienti differenti si sviluppano l’uno accanto all’altro per le diverse gradazioni dei livelli d’acqua e della salinità: la duna e il fiume, il bosco e il canneto, la palude d’acqua dolce e la laguna salmastra si alternano nel silenzio della pianura. Pranzo in battello con menù a base di pesce. Nel pomeriggio sbarco e proseguimento per l’abbazia di Pomposa, fondata nel VII sec. da monaci benedettini su quella che anticamente era un’isola del Po. Nel Medioevo divenne una delle più potenti abbazie del nord Italia, nota per l’architettura romanica, gli affreschi trecenteschi di ispirazione giottesca, i pavimenti a mosaico e l’elegante campanile. Il monastero pomposiano accolse nel tempo illustri personaggi, tra i quali Guido d’Arezzo, il monaco inventore della scrittura musicale, basata sul sistema delle sette note. Al termine partenza per il rientro. Arrivo previsto in serata.


 

• Quote di iscrizione 

• Partenze e trasferimenti 


 VERSIONE PDF