• 6
  • 11
  • 5
  • 1
  • 10

VILLE DEL BRENTA

RIPROGRAMMATO 

Chioggia, Abbazia di Praglia, Villa Pisani, Villa Widmann

• 1 GIORNO: VILLE DEL BRENTA
Ritrovo dei partecipanti e partenza per Stra, alla volta del Museo Nazionale di Villa Pisani; considerata la “Regina delle ville venete”, è una delle principali mete turistiche del Veneto. Situata lungo l’incantevole Rivera del Brenta, la maestosa villa dei nobili Pisani ha ospitato nelle sue 114 stanze dogi, re e imperatori, e oggi è un museo nazionale che conserva arredi e opere d'arte del Settecento e dell'Ottocento, tra cui il capolavoro di Giambattista Tiepolo “Gloria della famiglia Pisani”, affrescato sul soffitto della maestosa Sala da Ballo. “Passo non si faceva senza trovar nuovo spettacolo e nuova meraviglia”, diceva del parco di Villa Pisani un entusiasta visitatore ottocentesco. Ieri come oggi il parco incanta per le scenografiche viste, le originali architetture, il famoso labirinto di siepi, tra i più importanti d'Europa, la preziosa raccolta di agrumi nell’orangerie e di piante e fiori nelle Serre Tropicali. Al termine, imbarco su battello per la crociera sul Brenta, durante la quale si ammireranno molte delle ville che i ricchi veneziani si fecero costruire all’epoca di massimo splendore della Serenissima. Sosta alla Riscossa di Mira e visita guidata di Villa Widmann, tipica residenza estiva del ‘700, con importanti affreschi e un delizioso parco. Pranzo libero. Proseguimento della navigazione e sosta a Malcontenta per un photo-stop a Villa Foscari, uno dei capolavori del genio di Andrea Palladio, tipico esempio di villa-tempio con il monumentale pronao che si specchia nelle acque del Canale. Trasferimento in hotel, sistemazione, cena e pernottamento.

• 2 GIORNO: CHIOGGIA – ABBAZIA DI PRAGLIA
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e visita di Chioggia, uno dei più importanti centri dell'Adriatico, situata tra il mare aperto e la laguna. Il centro storico di origine medievale custodisce la Cattedrale di Santa Maria, la Torre di Sant’Andrea, il Museo dell’Orologio ed il celebre mercato del pesce. Pranzo libero. Proseguimento per l’Abbazia di Praglia, monastero benedettino situato nella campagna padovana. Fondata nel 1080 dalla nobile famiglia dei Maltraversi, l’abbazia è senza dubbio il più importante e suggestivo luogo di spiritualità dell’area dei Colli Euganei. La chiesa, dedicata all’Assunta, risale XV-XVI secolo. Il monastero è articolato in quattro chiostri, Doppio, o della Clausura, Botanico, Pensile e Rustico. Altro ambiente suggestivo è il Refettorio, al cui interno si notano, oltre al magnifico arredo ligneo, una grande Crocifissione dipinta alla fine del ’400. L’Abbazia di Praglia, ancora oggi abitata da monaci benedettini, ospita al suo interno anche una Biblioteca monumentale nazionale che contiene circa 100.000 volumi. Tra gli ospiti più famosi del monastero euganeo spicca lo scrittore Antonio Fogazzaro, che proprio a Praglia ambientò una scena del suo romanzo “Piccolo mondo moderno”. Al termine della visita partenza per il rientro. Arrivo previsto in serata.


 

• Quote di iscrizione 

• Partenze e trasferimenti 


 VERSIONE PDF